datapiano
Home
Area Riservata
Login
Password
Password Dimenticata?
Registrati
Aderente a:
 
Supporto

Assistenza Tecnica

Prova le nostre Soluzioni



Informazioni

Novità
Newsletter
Policy
Privacy


Utilità

Links utili
 

 
 
datapiano soluzioni puntuali
Azienda
Servizi
Prodotti
Partners
Download
Contatti
Home

VISION PBM
-Gestione Amministrativa committenti Pubblici e Privati 
brochure in pdf ( 3.400 Kb)   Obblighi di trasparenza
Nasce come risposta alla volontà delle Pubbliche Amministrazioni e Stazioni Appaltanti in generale, di razionalizzare ed organizzare la gestione dei lavori.
Gestire un’opera pubblica significa districarsi in un groviglio di informazioni, di adempimenti normativi, di scadenze e di documenti. Spesso le informazioni sono di competenza di vari uffici e quindi distribuite all’interno dell’organizzazione dell’Ente. È evidente constatare quanto sia laborioso verificare lo stato dell’arte di ogni pratica.
Caratteristiche della soluzione proposta
Il programma consente di gestire :
Progetti preliminari, definitivi, esecutivi e di variante;  
Dati degli incarichi professionali;
I provvedimenti, le delibere, le comunicazioni, i verbali
Finanziamenti, mutui, pareri e nulla osta;
Dati di gara, pubblicazioni, elenco ditte esecutrici, aggiudicazioni;
Affidamenti ed esecuzione lavori
Anticipazioni, SAL, certificati di pagamento, fatture e liquidazioni, cauzioni e fidejussioni
Adempimenti assicurativi, stato finale lavori, riserve, avvisi ad opponendum, cessione dei crediti
Mentre si caricano i dati essenziali per redigere i documenti necessari alla corretta gestione dell'opera, secondo le disposizioni dlgs n.50/2016 (Nuovo Codice dei Contratti Pubblici), si ottiene anche ciò che serve alla compilazione delle Schede dell'Osservatorio (SIMOG) e delle schede per la programmazione dei lavori.
Sono già disponibili alcune integrazioni con gli Osservatori Regionali.
In più, lo scadenzario degli adempimenti interno alla procedura, rende superfluo ricordarsi delle scadenze relative alla pratica
Particolarmente utile è la gestione finanziaria di settore in quanto capace di collegare tra loro:
Finanziamenti; a Impegni;
Disponibilità; a Liquidazioni;
Residui; a Capitoli di spesa coinvolti;
Mandati di pagamento.    
Questa funzione consente di produrre quadri di sintesi economico-finanziari per tutta la vita dell’opera.
La procedura risolve, infatti, i problemi delle somme prenotate, impegnate e spese, al fine di poter avere sotto controllo la situazione finanziaria di ogni opera, e consentire al Responsabile del procedimento di rapportarsi correttamente con la Ragioneria per autorizzare pagamenti con copertura assicurata.
Di estrema efficacia è la compilazione in automatico di:
Comunicazioni; v Inviti;
Provvedimenti v Certificati
Documenti e verbali    
La procedura consente inoltre:
Interrogazioni parametriche; w Ricerca sul database; s Sintesi dello stato delle pratiche;  
Stampe riassuntive relative a registro lavori, registro progetti, registro affidamenti, elenco subbapalti, direzione lavori, elenco SAL, elenco certificati di pagamento, stato della pratica …… con possibilità di esportazione in vari formati (word, excel, access, …..).  
 
Moduli Integarti
 
BDAP - Banca Dati unica delle Amministrazioni Pubbliche
 
Monitoraggio Opere Pubbliche in attuazione del D.Lgs. 229 del 29 dicembre 2011
Legge 196/2009 costituzione della BDAP banca dati unitaria delle amministrazioni pubbliche , costituita per il monitoraggio della finanzia pubblica
Decreto legislativo n. 229 de 29 dicembre 2011, delinea un sistema di monitoraggio delle opere pubbliche la stesse legge impone le Amministrazioni pubbliche / ed altri soggetti destinatari di finanziamenti pubblici per la realizzazione delle opere pubbliche di detenere ed alimentare un sistema informatizzato per la programmazione , l’affidamento e realizzazione di tali opere.
Il Decreto del MEF del 26/02/2013 modificato dal D.M. 1/08/2013 definisce il contenuto informativo minimo ( allegato A) che i destinatari della normativa devono detenere e comunicare al BADP e le relative tempistiche.
La comunicazione di tali informazioni è un presupposto per l’erogazione del finanziamento pubblico
Oggetto di rilevazione
Oggetto della rilevazione sono le opere pubbliche, in corso di progettazione o realizzazione a partire dalla data del 21 febbraio 2012, fatta eccezione per le opere di manutenzione ordinaria.
Modalità d’invio alla BDAP
  • Tramite apposito modulo web ( schede da compilare)
  • Tramite caricamento massivo delle informazioni ( esportazione da Vision PBM)
Termini per l'invio dei dati
Le date per l’invio delle informazioni, individuate dal DM, sono così modificate:
Primo invio rilevazione dello stato di attuazione delle opere riferite alla data del 30/06/2014 con comunicazione dei dati a partire dal 30/09/2014 entro i successivi 30 giorni (30 settembre-31 ottobre);
Successivi invii - rilevazione dello stato di attuazione al 31/12/2014 con comunicazione dei dati dal 1 al 30 gennaio 2015;
Le successive comunicazioni avranno cadenza trimestrale.
 
Gestione gare
Il modulo di gestione avanzata delle gare di VISION PBM comprende le funzioni per gestire:
Il procedimento per l’affidamento lavori con il criterio del Calcolo Anomalia ( secondo il Nuovo Codice dei Contratti Pubblici D.Lgs 50/2016).
Il procedimento per l’affidamento dei lavori con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
Il procedimento per l’affidamento di incarichi di servizi di architettura ed ingegneria
L’elenco delle ditte e dei professionisti di fiducia.
Lavori Pubblici on-line
Con Lavori Pubblici On Line si ha l’opportunità di disporre di un canale operativo integrato che consente di ottimizzare le operazioni di gara e pubblicare direttamente informazioni quali programmi triennali dei lavori, avvisi e bandi di gara, documenti ed informazioni inerenti le opere appaltate senza dover richiedere l’intervento di alcun operatore ulteriore.
Lavori Pubblici On Line, infatti, è direttamente integrato con i moduli di Vision PBM di gestione dell’iter amministrativo delle opere pubbliche per cui le informazioni utilizzare per gestire le opere possono alimentare il sito dell’Ente con:
Il programma triennale dei lavori, gestito dal modulo di Programmazione Lavori;
Gli avvisi di preinformazione, i bandi di gara, con i relativi allegati;
I bandi di gara, con i relativi allegati;
Schede di sintesi delle opere appaltate ed in corso di realizzazione;
Gli elenchi degli operatori di fiducia (consente di istituire l'Albo Fornitori secondo le direttive del Codice degli Appalti) .
q Amministrazione Aperta - Prevenzione alla corruzione dell'illegalità nelle PA (D.Lgs 33/2013 -T.U. della Trasparenza)
 
Le informazioni così pubblicate possono essere consultate dal web con il supporto di opportuni filtri (per data, per importo, per scadenza, per categoria, …)
 Gli operatori economici interessati alla partecipazione ad una gara possono compilare la domanda di partecipazione alla gara direttamente da web
 I professionisti e le ditte interessati all’affidamento degli incarichi e dei lavori in economia hanno la possibilità di inserire la propria richiesta e gli eventuali altri dati necessari per la partecipazione agli elenchi dei professionisti e delle ditte di fiducia dell’ente direttamente da web.
 
Le informazioni così ottenute, opportunamente validate, potranno essere recepite automaticamente alleggerendo notevolmente le operazioni di data entry necessarie per la formazione e l’aggiornamento degli elenchi degli operatori economici di fiducia favorendo, altresì, la correttezza e la completezza dei dati da gestire.
Lavori Pubblici On Line agevola quindi la collaborazione tra Ente Pubblico, Operatori Economici e ogni altro soggetto, interno od esterno all’amministrazione, interessato al tema delle Opere Pubbliche: una indubbia occasione di ulteriore trasparenza dell’Amministrazione nei confronti dei vari portatori di interesse.
Con Lavori Pubblici On Line basta doppie imputazioni di dati, o ricorsi ai servizi informatici interni. Tutto quello che riguarda le OO.PP. è subito su internet senza passaggi intermedi.
Lavori Pubblici On Line integra con poco sforzo il sito istituzionale dell’Amministrazione rendendolo più completo, efficiente e sempre aggiornato con le disposizione normative in materia.
 
Albo Fornitori
Lavori Pubblici on Line permette di affrontare e gestire la corretta tenuta dell'Elenco Fornitori in tutti i suoi aspetti: Lavori, Servizi, Forniture e Servizi Tecnici:
Gestione e pubblicazione automatica degli Avvisi;
Durata dell'elenco, date di revisione degli elenchi
Sezione lavori, servizi, forniture e professionisti, con variabili e caratteristiche proprie;
Tempi di reincarico e meccanismi di rotazione;
Requisiti generali, tecnico-professionali e economico-finanziari dei soggetti interessati;
Classi merceologiche;
Curriculum;
Fasce di importo;
Segnalazioni di rinnovo;
Comunicazioni agli interessati;
…. ecc.

tutto agevolato e favorito dalle funzioni di cooperazione web mediante le quali gli operatori interessati comunicano direttamente i loro dati.
Lavori Pubblici On Line agevola quindi la collaborazione tra Ente Pubblico, Operatori Economici e ogni altro soggetto, interno od esterno all’amministrazione, interessato al tema delle Opere Pubbliche: una indubbia occasione di ulteriore trasparenza dell’Amministrazione nei confronti dei vari portatori di interesse.
Con Lavori Pubblici On Line basta doppie imputazioni di dati, o ricorsi ai servizi informatici interni. Tutto quello che riguarda le OO.PP. è subito su internet senza passaggi intermedi.
Lavori Pubblici On Line integra con poco sforzo il sito istituzionale dell’Amministrazione rendendolo più completo, efficiente e sempre aggiornato con le disposizione normative in materia.

 
Programmazione Lavori
Il modulo gestisce la raccolta e la catalogazione degli interventi, sopra e sotto soglia per l’Autorità di Vigilanza Lavori Pubblici, che l’amministrazione intende utilizzare nella delicata fase di negoziazione per la formazione del programma lavori da allegare al bilancio di previsione.
Gestisce:  
La priorità e criticità degli interventi;
la classificazione interna e di legge degli interventi stessi;
l’insieme delle risorse finanziarie utilizzate a copertura della spesa individuata.
Consente:
Collegamenti con il patrimonio immobiliare dell’ente;
L’attribuzione dell’intervento a partizione del territorio
Agganci con i punti della Relazione Previsionale Programmatica;
La possibilità di rimando dei singoli interventi agli obiettivi di PEG del settore opere pubbliche
Genera in automatico il piano triennale ed annuale dei lavori (ex legge) con integrazione dei dati direttamente con procedure predisposte dall’autorità di Vigilanza mantenendo la storicizzazione, dei dati e dei legami, tra quadro degli interventi e corrispondente Programma Lavori.
Permette una prima sommaria verifica nel tempo del grado di attuazione del programma degli interventi secondo le varie chiavi di catalogazione con cui sono stati caricati gli interventi.
 
Controllo di gestione
Viene data la possibilità di predisporre modelli di procedimenti amministrativi, suddivisi in fasi ed attività, attraverso i quali pianificare nel tempo lo sviluppo delle attività che caratterizzeranno l’iter amministrativo di ciascuna opera.
A fronte delle attività correnti di immissione dei dati di gestione della pratica, per ciascun procedimento e ciascuna fase viene determinato, in automatico e senza la necessità di fornire ulteriori informazioni, il grado di avanzamento dell’iter. Questo consente di avere sotto mano in qualsiasi momento, in forma sintetica e normalizzata, il quadro di avanzamento delle varie opere gestite e l’eventuale riferimento agli uffici e/o soggetti preposti alle specifiche attività.
Gli elementi gestiti dal modulo consentono inoltre di trattare, oltre alle date di pianificazione originale, ripianificata ed effettiva, anche riferimenti a centri di responsabilità, uffici e referenti operativi con la possibilità di predisporre il rimando delle attività e/o fasi del procedimento a specifici obiettivi di PEG.
 
Gestione Espropri
Il modulo Espropriazioni è un modulo integrato all’opera ma che conserva una propria autonomia operativa. È perfettamente allineato alle disposizioni contenute nel TU (D.P.R. 327/2001).
Consente di gestire tutte quelle informazioni di base che sono necessarie al procedimento di espropriazione nella sua interezza quali ad esempio: le classificazioni e le zone catastali, le tabelle provinciali per i calcoli delle indennità.
A queste si aggiunge la gestione del piano delle particelle da espropriare e delle relative ditte (aventi diritto) interessate all’attività.
Apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e dichiarazione di pubblica utilità dell’opera sono le due ulteriori fasi di cui si occupa l’applicativo che non manca di assicurare all’operatore tutte quelle segnalazioni di scadenze che contraddistingue l’intero procedimento espropriativo.
Oltre a questo l’utente potrà contare su funzioni studiate per consentire la definizione delle indennità di espropriazione con tutte le maggiorazioni o riduzioni che la casistica normativa riporta, ivi compresi i conteggi di indennità di occupazione qualora si scelga la via dell’occupazione d’urgenza delle aree.
La procedura assiste l’operatore anche nelle fasi di liquidazione o deposito delle somme previste e nella memorizzazione dei dati relativi ai rogiti ed agli accordi bonari intercorsi.
Gestione delle tabelle di base (classificazioni catastali, zone catastali, tabelle provinciali per i calcoli delle indennità, ecc.).
Conferenze dei servizi / Accordi di programma.
Gestione del piano particellare di esproprio e del suo relativo funzionamento catastale (provvisorio o definitivo).
Gestione delle ditte espropriande e dei restanti soggetti aventi causa.
Gestione degli elementi necessari all’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio.
Gestione degli elementi necessari alla dichiarazione di pubblica utilità dell’Opera.
Conteggi delle indennità di espropriazione
Gestione delle comunicazioni nelle varie fasi del procedimento
Convenzioni / Accordi Bonari / Decreti di Esproprio
Liquidazione o deposito delle indennità espropriative
Occupazioni di urgenza.
Gestione delle scadenze,
 
Gestione Incentivi
Il modulo consente di gestire le incentivazioni previste dall’articolo 92 del Dlgs 163/2006 e ss. mm..
In particolare viene data la possibilità di gestire il Regolamento interno che la l’Amministrazione si è dato in materia, sia per quanto riguarda le modalità di scelta della percentuale di calcolo del fondo incentivante, sia per quanto riguarda le regole di ripartizione del fondo medesimo tra i vari uffici/attività/funzioni coinvolti nella realizzazione dell’opera.
Le percentuali di calcolo del fondo possono essere considerate in forma “discreta” o legate all’entità e complessità dell’opera. In quest’ultimo caso, esse possono essere considerate: “per fasce di importo” o per scaglioni progressivi.
Sono previsti anche report riepilogativi degli incentivi per singola persona .
 

Per maggiori informazioni compila il nostro coupon informativo
Datapiano s.r.l.
ufficio commerciale
TEL. 0421-560272 Fax 0421-333680
commerciale@datapiano.it

 Datapiano - Calcolo oneri - Contributo costi costruzione
Partita IVA: 02200450274         Credits